Dipingere Miniature 2a parte

Dipingere miniature 2ª  parte

le prime 5 regole  fondamentali di questa tecnica.

Nella prima parte del nostro percorso, avevamo introdotto il tema della qualità dei materiali.

Ora se stiamo dipingendo delle miniature che serviranno a far giocare i nostri figli o nipoti, anche dei pennelli sintetici e dei colori acrilici che si trovano comunemente in commercio andranno bene, ma i lavori si rovineranno facilmente ed il risultato finale non sarà molto accurato.

Noi ora vogliamo affrontare la pittura di miniature di alta qualità; in quest’ultimo caso consiglio quindi dei:

  • pennelli dei Kolinski in pelo di martora oppure, in alternativa dei
  • pennelli  Windsor & Newton,

in entrambe i casi sono molto costosi, ma il maggior costo è compensato da una lunga durata e soprattutto  da una maggior facilità nel dipingere.

Inoltre necessitiamo di

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
  • un fissante di base

possibilmente opaco, il migliore a mio parere è quello della Lukas, anche questo ha un costo elevato, ma credetemi il risultato si vede.

In alternativa possiamo usare della semplice

  • lacca per capelli

si avete capito bene, quella che usa vostra madre o vostra sorella, l’importante è che sia secca, molto secca, e il risultato sarà eccellente ad un costo certamente molto più abbordabile.

Per quanto concerne le basette, il supporto per le miniature per intenderci, ce ne occuperemo nelle prossime sezioni, per ora concentriamoci sul dipingere le nostre miniature.

E’ ora di cominciare: il primo passo è scegliere che cosa vogliamo dipingere, un battaglione, un reggimento, un solo soldatino, dipenderà molto dalle dimensioni.  E per iniziare seriamente ci vediamo… alla prossima settimana.

Post di Floriana Spreafico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

66 + = 71