Il Tavolino da giardino

Motivo centrale

Eccovi come Promesso

Come recuperare un tavolo da giardino rovinato. Quando l’ho eseguito non avevo ancora il sito e quindi non ho le foto dei vari passaggi, ma cercherò di essere chiara.

Il tavolino da giardino ormai logoro è stato trasformato in un bellissimo tavolo ed ora vi descrivo il procedimento effettuato.

Il progetto

Il tavolino era molto rovinato dalle intemperie, l’ho quindi pulito sgrassato passato con alcool e dopo averlo lasciato asciugare ho iniziato a riflettere sulla decorazione da fare.

Il progetto deve essere chiaro dall’inizio, quanto segue non è banale ma la base di appoggio di tutti i lavori di qualsiasi natura, chi ha avuto “applicazioni tecniche” alla scuola dell’obbligo si ricorderà bene di queste fasi altrimenti eccole qui sotto:

-Ideazione: avere chiaro quello che vogliamo eseguire e raggiungere come risultato finale

-Progettazione: in questo caso un disegno con la posizione delle decorazioni e l’elenco di tutto il materiale necessario.

-Esecuzione: le due fasi precedenti vi avranno già aiutato a valutare i vari step della lavorazione.

Esecuzione

Come primo Step l’ho carteggiato rendendolo poroso, ho nuovamente passato il tavolino con l’alcool, se volete che il lavoro sia più semplice potete poi utilizzare uno spray aggrappante per materiale plastico, ne trovate di moltissimi tipi in commercio ed applicarlo secondo le istruzioni del produttore.

Ora il passo successivo è stato preparare il colore di fondo che nel mio caso è verdone, io ho utilizzato un colore acrilico anche qui ce ne sono di moltissime marche, io ne uso più di una ed un buon colorificio saprà darvi i consigli del prodotto migliore.

Dopodiché sono passata alla vernice specifica per craquelé, è una vernice incolore che servirà a far screpolare il colore dello strato successivo creando un effetto antico.

Quindi quando la vernice screpolante è stata quasi asciutta, come anticipato ho steso il colore vaniglia, che io adoro, ed ho atteso il tempo necessario affinché il tutto asciugasse.

Attenzione le crepe variano a seconda temperatura ambiente più è alta più ampie saranno le spaccature. In alcuni casi come in inverno io utilizzo il Phone per aumentarne la dimensione.

Inoltre un consiglio importantissimo, le pennellate dello screpolante e del colore successivo vanno date sempre nella stessa direzione o non si formeranno le crepe volute.

Particolare dell’angolo

Poi una volta che la base sarà completamente asciutta si posizionano i tovagliolini nella disposizione progettata fissandoli con la vernice adatta, che può essere Lucida o opaca a seconda dei gusti. Dopo l’asciugatura passo di solito un altro paio di mani ed il nostro tavolino è pronto per essere messo nuovamente sul terrazzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

− 8 = 1