Hermann ‘de Adelaar’ von Hadamar

Hermann von Hadamar

Ciao a tutti,

eccoci nuovamente, lo so che vi ho trascurato, ma dovevo far partire il nuovo gruppo di Facebook,  ci trovate infatti anche alla pagina www.facebook.com/swordsandlaces e

In salotto da Floriana – di Swords and Laces    https://www.facebook.com/groups/565380004177067/

Questi due collegamenti saranno di grande interesse anche per le donne, mogli e compagne degli amanti di #miniature, vi aspetto numerosi.

Ora torniamo a lui Hermann von Hadamar.

Sia la miniatura che la basetta con erba sintetica sono state completamente dipinte ed eseguite a mano. La miniatura appartiene al gruppo della serie limitata di Swordsandlaces.com

Hermann von Hadamar, vessillo blu con aquila bianca.

poiché Partecipò alla battaglia di Woeringen che ebbe luogo il 5 giugno del 1288. sarà ricordato nella storia della regione.

Come risultato del suo comportamento eroico dopo questa battaglia acquisito il titolo Nobilis Vir, che significa Noble Man.

La battaglia di Woeringen

La battaglie di Woeringen si tenne il 5 giugno 1288. Sul Fühlinger Heide vicino appunto a Woeringen località nei pressi di Colonia. All’incirca 10.000 uomini combatterono una sanguinosa battaglia nel tentativo di far a terminare la guerra di Limburgo, iniziata nel 1283 e che avrà termine solo l’anno successivo il 1289.

Hermann von Hadamar

Questa guerra fu combattuta per stabilire il diritto di successione al Ducato di Limburgo a seguito della morte del duca Valerano IV di Limburgo morto senza eredi maschi.  La stessa figlia Ermengarda moglie di Reginaldo I di Gheldria morì senza eredi e questo scatenò una corsa alla successione da parte dei nipoti di Valerano IV.

Hermann von Hadamar fu un cavaliere molto valoroso, nobile e coraggioso, combatté a fianco di Reginaldo I e riuscì a motivare i suoi compagni a combattere l’ingiustizia.

Si racconta infatti che in una battaglia, fu coinvolto in una lotta contro almeno sette avversari, e nonostante fosse stato gravemente ferito ne riuscì a sconfiggerne altri quattro.

Dopo la battaglia, nonostante fosse stata persa, venne considerato un eroe per il suo valoroso comportamento, dimostrando quindi ai suoi compagni che la partita era ancora aperta. A seguito di questa vittoria fu nominato Nobilis Vir.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 + 1 =